Secrets in the Bible
Nell’era dell’informazione l’ignoranza è una scelta. Un ignorante non è uno stupido, è una persona che ignora, spesso per scelta, alcune informazione.

Un credente accetta le idee –scientifiche o religiose–, non perchè possa dimostrare che siano corrette, solo perchè egli confida nelle autorità che ne assicurano la veridicità.

3 idee da considerare quando analizziamo la Bibbia:


1 Chiamare la Bibbia libro “sacro” originariamente significava riconoscere che riservava dei segreti. L’idea che contiene la parolo di Dio è che dice la verità venne dopo.
2 La parola “religione”, che deriva dalla parola latina “relegere” e significa rileggere, si referisce a leggere la Bibbia tante volte per scoprire i suoi segreti.
3 Secondo un’antica tradizione un illuminato/saggio è capace di creare un mistero che rivela i suoi segreti dopo molte generazioni. Questo è il caso de la Bibbia.